Ringraziamenti 2016

Pubblicato giorno 31 dicembre 2016 - Novità e riflessioni

Care parrocchiane e cari parrocchiani,

come già gli anni passati desidero sfruttare l’occasione dell’inizio del nuovo anno civile per rivolgere a tutti voi il mio ringraziamento. È bello soffermarsi a guardare alla vita quotidiana della nostra parrocchia e rendersi conto di come questa viva dell’attenzione e della cura di tante persone. In una comunità cristiana ognuno è fondamentale per il bene di tutti e non esistono ruoli e compiti più importanti di altri.

Sono tante le persone che gratuitamente e con amore si impegnano perché tutti possano crescere nella fede, nella speranza e nella carità.

Anche quest’anno desidero iniziare da coloro che si dedicano alla pulizia della chiesa, proprio perché è un compito nascosto, ma importantissimo: grazie al loro impegno settimanale possiamo celebrare in maniera degna il Signore che si fa presente tra di noi. Rivolgo il mio grazie anche a coloro che si occupano del giardino, delle piccole riparazioni e della cura della chiesa in generale (apertura e chiusura, fiori, tovaglie, lumini ecc.).

La liturgia è un ambito che impegna molte persone: coloro che leggendo ci permettono di ascoltare il Dio che ci parla, coloro che nella Comunione distribuiscono il Cristo che si fa nostro nutrimento, coloro che con il loro canto e la loro musica ci permettono di rivolgerci al Dio della gloria. Grazie anche a coloro che raccolgono le offerte.

Un grazie particolare è per i giovani e bambini che nel servizio come chierichetti aiutano non solo i sacerdoti, ma tutta la comunità! Per me è veramente bello vedere che quest’anno diversi bambini hanno scelto di impegnarsi in questo compito! Grazie anche ai loro genitori.

La parrocchia è viva anche perché accompagna i più giovani nella crescita di fede e per questo è importante ringraziare coloro che si impegnano come catechisti. Questo impegno ci permette di guardare con speranza al futuro. Oltre ai catechismi in preparazione ai sacramenti (Prima Comunione, Cresima) ci sono molte persone impegnate in associazioni (come l’AGESCI) che dedicano molto tempo ed energie proprio nell’educazione e nella cura di bambini e ragazzi, anche a loro un grande ringraziamento.

Quest’autunno si sono tenute le elezioni per il rinnovo del CPP; per questo un ringraziamento particolare va a coloro che si sono impegnati negli ultimi 6 anni nel Consiglio Parrocchiale e nel Consiglio per gli Affari Economici, ma anche a tutti coloro che si sono presi l’impegno di far parte di questi Consigli per gli anni a venire. Non è un compito facile, perché siamo chiamati a trovare nuove vie nella pastorale affinché, seguendo le indicazioni del Sinodo diocesano, sia possibile vivere la fede in maniera ricca in un mondo che cambia. Grazie anche a coloro che si occupano della gestione finanziaria della parrocchia.

Ci sono numerose persone che, come singoli o come associazioni, si occupano di due aspetti fondamentali della pastorale: la carità e la missionarietà. Con il loro operato ci ricordano che la fede non può rimanere immobile, ma deve essere operosa e sempre aperta all’altro.

Grazie anche a tutti coloro che con le loro offerte, grandi e piccole, permettono alla nostra parrocchia di coprire le spese di gestione e di compiere così le sue funzioni.

Ringrazio però anche tutte le persone, le famiglie ed in particolare i bambini ed i giovani, che frequentano la nostra parrocchia, ad esempio nelle S.Messe domenicali: questa partecipazione è il segno concreto di una comunità viva, che con speranza si lascia guidare da Dio per le vie del mondo.

A Dio, Padre di misericordia, affidiamo l’anno che si apre, affinché possa essere per tutti noi una nuova occasione di crescita nell’amore!

Grazie di cuore!

don Gioele

 

Santo Spirito – Merano, 1 gennaio 2017, solennità di Maria Santissima Madre di Dio

Condividi su:   Facebook Twitter Google

Lascia un commento

  • (will not be published)