Riflessioni per la Quaresima (IV)

Pubblicato giorno 26 marzo 2017 - Novità e riflessioni

Qui le riflessioni pubblicate sulla pagina facebook della parrocchia nella scorsa settimana:

Lunedì 20.3.17

E intanto abbiate la pace tra voi, fratelli. Se volete attirare gli altri alla pace, abbiatela voi per primi; siate voi anzitutto saldi nella pace. Per infiammarne gli altri dovete averne voi, all’interno, il lume acceso. […] Quelli dunque che amano la pace e la vogliono possedere fanno in modo che se ne moltiplichino i possessori, così che questo possesso cresca.

Agostino, Discorso 357 – Elogio della pace

 

Martedì 21.3.17

Ma infine in noi sarà infuso uno spirito dall’alto;

allora il deserto diventerà un giardino

e il giardino sarà considerato una selva.

Nel deserto prenderà dimora il diritto

e la giustizia regnerà nel giardino.

Praticare la giustizia darà pace,

onorare la giustizia darà tranquillità e sicurezza per sempre.

Il mio popolo abiterà in una dimora di pace,

in abitazioni tranquille,

in luoghi sicuri

Isaia 35,15-18

 

Mercoledì 22.3.17

O Dio, forte e misericordioso,

che condanni le guerre

e abbatti l’orgoglio dei potenti,

allontana i lutti e gli orrori che affliggono l’umanità,

perché tutti gli uomini, pacificati tra loro,

possano chiamarsi veramente tuoi figli.

Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,

e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,

per tutti i secoli dei secoli

Colletta dalla S. Messa in tempo di guerra o di disordini

 

Giovedì 23.3.17

Un’avvertenza sarà da ricordare. La pace non può essere basata su una falsa retorica di parole, bene accette perché rispondenti alle profonde e genuine aspirazioni degli uomini, ma che possono anche servire, ed hanno purtroppo a volte servito, a nascondere il vuoto di vero spirito e di reali intenzioni di pace, se non addirittura a coprire sentimenti ed azioni di sopraffazioni o interessi di parte.

Paolo VI – Messaggio per la Prima Giornata per la pace (1.1.1968)

 

Venerdì 24.3.17

Tu, bambino, sarai chiamato profeta dell’Altissimo

perché andrai innanzi al Signore a preparargli le strade,

per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza

nella remissione dei suoi peccati.

Grazie alla tenerezza e misericordia del nostro Dio,

ci visiterà un sole che sorge dall’alto,

per risplendere su quelli che stanno nelle tenebre

e nell’ombra di morte,

e dirigere i nostri passi

sulla via della pace”.

Benedictus (Lc 1,76-79)

 

Sabato 25.3.17

Di certo ci attende un lavoro lungo e non ci sarà concesso di raccogliere i frutti dei nostri sacrifici. Accontentiamoci di poter dire a suo tempo che “abbiamo sopportato il peso della giornata e il caldo”, abbiamo assolto il compito di quest’ora e, per quanto ne siamo stati capaci, abbiamo contribuito a che la pace di Cristo si realizzi nel regno di Cristo

Beato Josef Mayr-Nusser (29 novembre 1936)

 

IV Domenica di Quaresima 26.3.17

Fratelli, un tempo eravate tenebra, ora siete luce nel Signore. Comportatevi perciò come figli della luce; ora il frutto della luce consiste in ogni bontà, giustizia e verità.

Lettera agli Efesini 5,8-9 (II Lettura)

 

Condividi su:   Facebook Twitter Google

Lascia un commento

  • (will not be published)